La Grande Menzogna: carenza di energia a livello mondiale e crisi multiple - tutte inventate - destinate a distruggere la civiltà occidentale

Tutti gli articoli di Global Research possono essere letti in 51 lingue attivando il pulsante Traduci sito web sotto il nome dell'autore.

Per ricevere la Newsletter quotidiana di Global Research (articoli selezionati), fare clic qui.

Seguiteci su Instagram e Twitter e iscrivetevi al nostro canale Telegram. Sentitevi liberi di ripubblicare e condividere gli articoli di Global Research.


Crisi energetica? Crisi alimentare? Collasso industriale? Interruzioni delle catene di approvvigionamento? Comunicazioni interrotte? Attacchi informatici? Black-out? Iperinflazione? Cambiamenti climatici? Guerre, conflitti civili e altre plandemie, che culmineranno nella miseria umana...

Si.

È tutto fabbricato.

Fa tutta la parte del piano per distruggere la civiltà come la conosciamo, per sostituirla con robot e umanoidi della Quarta Rivoluzione Industriale, che agiscono in base a comandi elettronici generati dall'intelligenza artificiale e sopravvivono grazie a valute digitali programmabili delle banche centrali (DCBC).

Se continuiamo a rimanere in disparte a guardare, invece di fare qualcosa per fermare questa follia, questo crimine di proporzioni bibliche, accadrà davvero. L'umanità e ciò che resta della Madre Terra saranno pronti per l'abisso.

La cicatrizzazione crea inflazione - e se l'inflazione non si verifica naturalmente, viene prodotta. La propaganda mediatica che parla a tempo pieno di inflazione dà ai conglomerati industriali e di servizi un lasciapassare per aumentare i prezzi. Nessuno si chiede se sia giustificato. I media dicono che l'inflazione c'è, quindi gli aumenti dei prezzi sono nell'ordine delle cose.

Molte delle crisi non stanno nemmeno accadendo nella realtà; la maggior parte di esse è solo nei media. Con una propaganda infinita 24 ore su 24, 7 giorni su 7. E dalle apparenze indotte dall'intelligenza artificiale (AI).

E presto le valute digitali delle banche centrali (CBDC) sostituiranno le nostre valute in contanti. Le CBDC saranno infine programmabili. Potranno essere accese e spendenti, e programmate per essere utilizzate per determinati acquisti - beni o servizi, sia che li vogliate o ne abbiate bisogno o meno. Il vostro comportamento e la vostra obbedienza saranno fondamentali. Si veda questo video-risveglio di 7 minuti, un eccellente riassunto di ciò che i governi, attraverso i CBDC, saranno in grado di fare con i cittadini.
In questo momento siamo pronti per l'abisso.

Stanno accadendo molte cose strane allo stesso tempo. Per la confusione. Ma anche per accelerare l'attuazione della nefasta Agenda 2030 - il Grande Reset - e, naturalmente, della Quarta Rivoluzione Industriale, che dovrebbe rendere i sopravvissuti umani dei transumani.

Non è una novità.

Ricercatori e analisti di fama lo hanno già detto, hanno avvertito noi, l'umanità, dell'incombente annientamento. Bisogna ripeterlo fino a quando non si arriverà a una svolta mentale della società.

Finora non è servito a molto. Non arrendersi è il mantra dominante.

Continuiamo a sederci sui nostri divani, a guardare i notiziari tradizionali - l'eterna macchina della menzogna. Siamo distratti dalla guerra in Ucraina. I media ci dicono giorno per giorno che Putin è il cattivo. Che i Paesi della NATO devono fornire più armi all'Ucraina e che il Presidente Zelenskyy deve ricevere un maggiore sostegno finanziario. Putin è responsabile di tutte le catastrofi che si stanno abbattendo su di noi.

L'Ucraina di Zelensky ha già ricevuto quasi 100 miliardi di dollari equivalenti in armi e "sostegno al bilancio", soprattutto da Stati Uniti e Unione Europea. Ma Zelenskyy non è contento. Chiede di più. Mentre Putin è responsabile della miseria senza fine.

Pensateci.

Non può esistere una visione equilibrata. A meno che non si prenda in mano la propria vita e la propria mente e non si cominci a pensare e a mettere insieme i puntini. Spegnete i media tradizionali, TV, radio, giornali, e cercate notizie alternative.

La sfida è che non vogliamo una visione equilibrata. Perché se così fosse, dovremmo pensare per conto nostro. Potremmo svegliarci con una realtà scomoda.

Non vogliamo lasciare il regno del nostro comodo comfort.

Concentrarsi sulla guerra - è una distrazione da ciò che si sta preparando dietro i cancelli di ferro.

*

I depositi di gas tedeschi e italiani sono pieni al 94% o più. Questo vale per tutta l'Europa. Di sicuro non c'è nessuna crisi energetica. E se per qualche motivo dovesse esserci una carenza energetica, il Presidente Putin ha ripetutamente sottolineato che la Russia onorerà i suoi impegni contrattuali con l'Europa e con il mondo. E certamente lo farà, se la NATO glielo permetterà.

Affinché ciò non accada, Washington ha istigato la distruzione dei gasdotti Nord Stream 1 e 2. La Russia ha affermato che i gasdotti sono stati distrutti.

La Russia ha affermato che i gasdotti potrebbero essere riparati, ma Washington/NATO non lo permetterà. La signora von der Leyen, presidente (non eletta) della Commissione europea (CE) e il suo amico, il cancelliere tedesco Olaf Scholz - entrambi studiosi obbedienti dell'Accademia per giovani leader globali (YGL) di Klaus Schwab (WEF) - sono decisi a non riparare i gasdotti e a lasciare che l'Europa vada in rovina.

I serbatoi europei di stoccaggio di GNL (Gas Naturale Liquefatto) sono pieni fino all'orlo, oltre la media degli ultimi dieci anni. Non c'è spazio per altri idrocarburi nei depositi disponibili.

Centinaia, se non migliaia, di petroliere a pieno carico di combustibili fossili galleggiano negli oceani. Non possono scaricare le loro merci perché, o non sono autorizzate, principalmente dalle autorità portuali europee e nordamericane, che seguono gli ordini del Culto Oscuro, o non possono scaricare perché non c'è spazio per lo stoccaggio, o loro - le compagnie del gas e del petrolio - non vogliono scaricare, a causa dei prezzi negativi del gas. Si veda questa mappa delle petroliere in alto mare, impossibilitate a scaricare.

I futures del gas naturale in diversi mercati europei sono stati negativi. Per la prima volta nella storia. Naturalmente, si tratta di prezzi spot. Possono fluttuare di ora in ora - ma il solo fatto che siano scesi in zona negativa indica che la cicatrice di energia è manipolata.
La CNN riporta

"Il prezzo dei futures del gas naturale europeo di riferimento è sceso del 20% da giovedì scorso e di oltre il 70% da quando ha toccato il massimo storico a fine agosto 2022. Lunedì [24 ottobre], i prezzi spot del gas olandese per la consegna entro un'ora - che riflettono le condizioni del mercato europeo in tempo reale - sono scesi al di sotto di 0 euro, secondo i dati dell'Intercontinental
Scambio.

Vedi questo.

Gli Stati Uniti, attraverso il "complesso industriale digitale, finanziario e militare", il culto globalista attualmente in carica, di cui il WEF occupa un posto di rilievo come direttore, impongono ai governi, soprattutto a quelli europei, di rifiutare le spedizioni di energia. Questo fa scendere i prezzi, perché la merce galleggia in alto mare, pronta per essere consegnata, ma non può. Questo crea un eccesso di offerta. E di certo non c'è inflazione.

Questo scenario mostra come Washington stia cercando di "deindustrializzare" l'Europa e di indebolirla militarmente, afferma il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov (RT 30 ottobre 2022).

Bisogna fabbricare una finta crisi energetica. Perché da essa derivano le altre crisi e calamità che distruggeranno l'umanità come la conosciamo. È un inganno che rappresenta un passo da gigante nella direzione della tirannia assoluta. Guardate questo.

Tutto dipende dall'energia: la produzione di fertilizzanti e alimenti, le comunicazioni, l'approvvigionamento idrico, la produzione di metalli, le catene di approvvigionamento e molto altro ancora.

L'Europa può scivolare sempre più velocemente verso l'oblio autogenerato. L'Europa non ha materie prime di cui parlare e la maggior parte delle fonti energetiche della grande Europa proviene dalla Russia, alla quale è stato "vietato" di fornire combustibili fossili all'Europa.

Oggi il mondo dipende ancora per l'84% di tutte le fonti energetiche dai combustibili fossili. Non importa che finora 26 Conferenze delle Parti (COP) delle Nazioni Unite sul clima - UNFCCC - abbiano proclamato di ridurre l'uso dei combustibili fossili. Sono solo chiacchiere. Il mondo industrializzato benestante continua a comprare SUV e auto con motore da oltre 3 litri (1 su 3 in Europa e Nord America) - e i dirigenti aziendali viaggiano con i loro jet privati.

La COP27 si terrà dal 6 al 18 novembre 2022 a Sharm el-Sheikh, in Egitto. Il mondo sta trattenendo il fiato per scoprire quali nuovi "impegni" assumeranno i governanti politici.

Una crisi energetica orchestrata in modo sconsiderato, che mette fuori gioco l'apparato industriale europeo, significa fallimenti, perdita di posti di lavoro, povertà, carestia, miseria pura. Una volta chiusa l'Europa, farla rinascere potrebbe essere quasi impossibile o, nella migliore delle ipotesi, un processo lungo e doloroso.

Notizia dell'ultima ora: i Paesi Bassi stanno revocando le sanzioni contro la Russia, per ricevere forniture di gas che possano alleviare i potenziali disastri economici e umani del prossimo inverno. Gli olandesi potrebbero innescare un risveglio politico di altri Paesi che faranno altrettanto. Vedere il video qui sotto o cliccare qui.

*
Crisi alimentare
Contemporaneamente, Monsanto, Bayer, Syngenta (ChemChina) stanno spingendo i loro alimenti geneticamente modificati (OGM = organismi geneticamente modificati) sui governi dei Paesi in via di sviluppo, i cui termini contrattuali non sono aperti al pubblico. Questo, accompagnato da conglomerati commerciali globali di cereali come Cargill, Louis Dreyfus e altri, porta alla manipolazione degli alimenti e alla conseguente tirannia alimentare.

Il risultato è una carestia mirata, la miseria e le malattie e la morte indotte dalla carestia; un comodo strumento di riduzione della popolazione. L'ingresso chiave di Gates-Rockefeller al Grande Reset. Per maggiori dettagli, si veda qui.

Tirannia della salute
Da non dimenticare sono le plandemie - Bill Gates ne prevede molte e molto gravi. Non lo dice, ma se stanno arrivando, sono fatte in laboratorio e saranno ovviamente seguite da campagne di mRNA vaxx forzate. Le plandemie e le vaxx letali intimidiranno e decimeranno ulteriormente la popolazione.

Le plandemie sempre più frequenti contribuiranno a conferire all'OMS il potere di decidere sulla salute della popolazione mondiale, al di là delle Costituzioni dei Paesi sovrani. L'OMS, con i suoi 194 Paesi membri, non è una vera e propria agenzia delle Nazioni Unite, ma essendo finanziata per almeno il 70% da finanziatori privati (per lo più fondi di trust farmaceutici), è nella migliore delle ipotesi un'organizzazione di partenariato pubblico-privato.

In quanto tale, segue il mandato dei donatori privati, svolgendo un doppio ruolo, attraverso i vaxx-mandati globali che fanno confluire miliardi di dollari nelle "casse dei profitti" farmaceutici - e assicurandosi che non ci sia mai carenza di plandemie.

Attualmente l'OMS sta discutendo - per lo più a porte chiuse - il Patto per la salute globale e il cosiddetto Trattato sulle pandemie. Se questo trattato verrà approvato in un modo o nell'altro, il Dr Tedros Adhanom Ghebreyesus, Direttore generale dell'OMS, avrà un potere senza precedenti su tutte le questioni sanitarie del mondo.

Di proposito, i media non ne parlano quasi mai. Non svegliate il leone che dorme. Se il trattato passerà, la gente rimarrà ancora una volta "stordita", scioccata e sfortunatamente ammutolita.

Se non viene fermata dai Paesi membri, e se la disastrosa gestione del Covid è indicativa, l'OMS è decisa a diventare il padrone della tirannia sanitaria e, in quanto tale, il dominatore della vita e della morte.

*

Il cambiamento climatico
Parallelamente alla crisi, arriva la catastrofe climatica, il cosiddetto "cambiamento climatico" indotto dall'uomo.

Sì, il cambiamento climatico è indotto dall'uomo, ma non a causa dell'estrema quantità di combustibili fossili e delle emissioni di CO2 della nostra civiltà, bensì a causa della geoingegneria meteorologica altamente sofisticata. L'estate calda e secca da record del Nord del mondo, i gravissimi uragani e le conseguenti inondazioni, comprese le estese e disastrose piogge monsoniche in Pakistan, potrebbero essere seguiti da un inverno freddo settentrionale potenzialmente letale.

In ossequio alla narrativa sulla scarsità di energia, quest'inverno le temperature interne dovranno essere mantenute intorno ai 19 gradi - o altrimenti. I trasgressori sono avvertiti da molti governi europei di essere puniti severamente.

Chi controlla il clima controlla il popolo - disse il presidente Lyndon Johnson già nel 1962. Un documento del Pentagono pubblicato di recente mira al 2025 per il controllo totale del tempo atmosferico, in tutto il mondo.

Si veda questo, questo e questo.

Fenomeni meteorologici gravi - ci sono molte prove che stiamo vivendo una geoingegneria armata, i cui effetti possono essere letali quanto una guerra nucleare.

*

Sebbene tutto questo sembri una serie di scenari apocalittici, c'è un lato positivo che circonda la nuvola scura. L'umanità, per sua natura, è inventiva. Diventando consapevoli di ciò che sta accadendo - a velocità di curvatura dall'inizio del 2020 - gli uomini possono fermare la distruzione. Gli uomini sono sempre stati ingegnosi, quando sono stati costretti all'estremo per sopravvivere. Questo è il momento.

*

Nota per i lettori: Cliccate sui pulsanti di condivisione qui sopra. Seguiteci su Instagram e Twitter e iscrivetevi al nostro canale Telegram. Sentitevi liberi di ripubblicare e condividere ampiamente gli articoli di Global Research.

Peter Koenig è un analista geopolitico ed ex economista senior presso la Banca Mondiale e l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), dove ha lavorato per oltre 30 anni in tutto il mondo. Tiene conferenze presso università negli Stati Uniti, in Europa e in Sud America. Scrive regolarmente per riviste online ed è autore di Implosion - An Economic Thriller about War, Environmental Destruction and Corporate Greed; e co-autore del libro di Cynthia McKinney "When China Sneezes: From the Coronavirus Lockdown to the Global Politico-Economic Crisis" (Clarity Press - 1 novembre 2020).

Peter è un ricercatore associato del Centro di ricerca sulla globalizzazione (CRG). È inoltre Senior Fellow non residente del Chongyang Institute della Renmin University di Pechino.

Articolo originale: https://www.globalresearch.ca/big-lie-worldwide-energy-shortage-plus-multiple-crises-all-manufactured-meant-destruction-western-civilization/5797768

Condividi questo articolo

it_IT